Cerca
Filters
Non ci sono articoli nel tuo carrello
RSS

Blog

Fino all'età di 25-30 anni
Fino all'età di 25-30 anni, l'organismo di solito può produrre i peptidi in quantità adeguata, ma progredendo nell'età questa capacità diminuisce o addirittura si interrompe. Ciò è particolarmente importante perché nel nostro corpo vengono scambiate 25 milioni di cellule in un minuto...
Diminuzione del livello di zucchero

Irene: "Condivido il risultato molto buono della diminuzione del livello di zucchero con il diabete non insulino-dipendente del mio zio."

Recensione di Natalia

Nostro figlio e diabete II gruppo

Glicemia

Recensione su diabete di Igor

Cosa sono i peptidi: azione, effetti collaterali, applicazione - parte 4
Cosa sono i peptidi: azione, effetti collaterali, applicazione - parte 4

La tecnologia della bioregolazione peptidica è stata sviluppata dagli scienziati russi Vladimir Khavinson e Viacheslav Morozov negli anni settanta del secolo scorso. All'epoca nell'Accademia Medica Militare sono stati studiati i meccanismi dell'invecchiamento e i meccanismi della patologia.

Innanzitutto studiavano gli effetti sul corpo umano in condizioni estreme, come congelamento, radiazione, trauma, ecc. Si è scoperto che lo stress porta ad una diminuzione della sintesi proteica in vari organi e tessuti, specialmente nel cervello, nei sistemi immunitario ed endocrino. L'uso dei prodotti peptidici in tutti questi casi ripristinava la sintesi proteica in tessuti esposti agli effetti estremi.

Cosa sono i peptidi: azione, effetti collaterali, applicazione - parte 3

I peptidi, o proteine corte, si trovano in molti prodotti alimentari - carne, pesce, alcune piante. Quando mangiamo un pezzo di carne, ad esempio, la proteina viene divisa durante la digestione in peptidi corti; essi vengono assorbiti nello stomaco, nell'intestino tenue, entrano nel sangue, nella cellula, quindi nel DNA e regolano l'attività dei geni....

Cosa sono i peptidi: azione, effetti collaterali, applicazione - parte 2
Cosa sono i peptidi: azione, effetti collaterali, applicazione - parte 2

Sappiamo che la proteina è il materiale da costruzione di base di tutti gli organi e tessuti. Tutti i processi nel corpo procedono con la partecipazione di queste "molecole della vita" proteiche. Tutte le cellule del corpo hanno la capacità di sintetizzare e mantenere costantemente il livello necessario di proteine. Tuttavia, non sempre il livello di proteine corrisponde al necessario, perché la sua sintesi dipende da diversi fattori. Le varie situazioni di stress corporeo possono portare a riduzione o aumento della sintesi di proteine: stress fisico o emotivo, adattamenti climatici o temporanei, indebolimento dell'immunità, ecc.

Cosa sono i peptidi: azione, effetti collaterali, applicazione - parte 1

Come saputo, le proteine sono il materiale da costruzione di qualsiasi organismo vivente. Le proteine sono composte da aminoacidi. Esternamente, la proteina assomiglia a una catena, il cui numero dipende dalla quantità di aminoacidi nella proteina. Le proteine, o catene di amminoacidi, possono essere lunghe o corte. Le proteine corte sono chiamate peptidi.

Metodo unico per il restauro delle funzioni retinali
Metodo unico per il restauro delle funzioni retinali

METODO UNICO PER IL RESTAURO DELLE FUNZIONI RETINALI IN CASO DI DIVERSE MALATTIE


Questa pubblicazione è dedicata all'applicazione di un complesso di bioregolatori peptidici altamente efficaci nel trattamento di diverse patologie retiniche (retinopatia diabetica, retinite pigmentaria, degenerazione maculare senile, ecc.). Contiene dati sulle osservazioni cliniche, supportati dai risultati di test elettrofisiologici retinici e risultati di perimetria computerizzata.Questa pubblicazione sarà di interesse per gli oftalmologi e professionisti della medicina in diversi campi.Raccomandato per la pubblicazione dal Presidium della Società Gerontologica dell'Accademia Russa delle Scienze 1

La storia dei bioregolatori peptidici

Oggi il professor Vladimir Khavinson è il Direttore dell’Istituto di regolazione biologica e di gerontologia di San Pietroburgo, ma negli anni '80 era un colonnello  del servizio medico del corpo militare dell'Unione Sovietica. All'epoca, lui e la sua squadra erano stati contattati dai funzionari del Cremlino, volevano che trovassero un modo per proteggere le loro truppe da una miriade di problemi; questioni come le radiazioni nei sottomarini nucleari, alle truppe che potrebbero essere accecate dalle nuove (ma fortunatamente inutilizzate) armi come i laser sul campo di battaglia.

top