Search
Filters
You have no items in your shopping cart.

Test DNA

Scopri cosa dice il tuo DNA sulla tua salute e come prevenire malattie per rimanere in forma nel tempo. Noi proponiamo un semplice e rivoluzionario test da fare a casa che ti farà scoprire la tua alimentazione ideale e ti darà informazioni per la prevenzione di malattie. Provalo! Attenzione però, nel tuo ordine deve essere solo questo prodotto, anche più di uno, e nessun altro.
Free shipping
Delivery date: ASAP - As Soon As Possible
€650.00
€249.00
+ -

UN TUO CAMPIONE DI SALIVA BASTA PER CREARE IL TUO PIANO ALIMENTARE PERSONALIZZATO, SCOPRIRE IL TUO RISCHIO DI SVILUPPARE INTOLLERANZE ALIMENTARI E MALATTIE

in 4 semplici passi:

  1. Acquista il kit sul sito e ricevilo dopo pochi giorni a casa.
  2. Aprilo ed effettua il test seguendo le istruzioni che troverai all’interno.
  3. Rimandacelo gratuitamente indietro prenotando il ritiro online oppure per telefono.
  4. Riceverai i risultati entro 3 settimane.

È semplice!

SCOPRI IL TUO DNA

PUOI CAMBIARE

ESEGUI SUBITO IL TEST

Scopri cosa dice il tuo DNA sulla tua salute e come prevenire malattie per rimanere in forma nel tempo. Noi proponiamo un semplice e rivoluzionario test da fare a casa che ti farà scoprire scoprire la tua alimentazione ideale e ti darà informazioni per la prevenzione di malattie. Provalo subito!

 

LA SCIENZA

Gran parte delle malattie più diffuse sono di natura poligenica

Identificare le persone ad alto rischio di sviluppare una data malattia è fondamentale per suggerire stili di vita e terapie preventive che consentano di ridurre o impedire l’insorgere di una patologia, andando a promuovere lo stato di salute e di benessere delle persone.

Molte delle malattie più diffuse hanno di base una componente genetica, pertanto il corretto approccio finalizzato alla più approfondita conoscenza e alla prevenzione, è quello di individuare variazioni genetiche nel DNA. 

Nella maggior parte dei casi ci si è concentrati sulla ricerca dei portatori di rare mutazioni monogeniche (mutazione in un singolo gene; la trasmissione segue le leggi mendeliane), anche se la maggioranza delle malattie è di natura poligenica (coinvolge numerosi geni i cui effetti sono cumulativi, la modalità di trasmissione è più difficile da riconoscere).

Grazie all’avvento dei Big Data nella biologia, le cosiddette Biobank (i.e. banche dati genetiche anonime di volontari), si è spostata l’attenzione sui disordini poligenici dato che in gran parte delle malattie sono implicati numerosi fattori genetici che
concorrono a determinarne l’espressione e la gravità. Il rischio associato a mutazioni poligeniche, non riflette necessariamente un singolo meccanismo biologico ma piuttosto la combinazione di più meccanismi.

Fino a poco tempo fa non era stato possibile utilizzare test poligenici per l'identificazione di individui a rischio comparabili con le mutazioni monogeniche, a causa della mancanza di dati. Ma, grazie alla UKBiobank le cose sono cambiate, molto.

Significativo è lo studio pubblicato su Nature Genetics, condotto dal Dr. Amit V. Khera, Mark Chaffin e collaboratori (1), dove sono stati sviluppati e convalidati scores poligenici su tutto il genoma per cinque malattie comuni (malattia coronarica, fibrillazione atriale, diabete di tipo 2, malattie infiammatorie intestinali e cancro al seno). Lo studio propone di includere la previsione del rischio poligenico nella pratica clinica, per poter agire attivamente nella prevenzione di alcune patologie, su larga scala.


Per le malattie più comuni, come le malattie cardiovascolari, l’ereditarietà poligenica svolge il ruolo principale rispetto alle mutazioni monogeniche, riuscendo ad individuare l’8% della popolazione europea con rischio elevato (3 volte superiore la media).

Negli anni passati gli studi per identificare il rischio poligenico hanno avuto un successo limitato, fornendo informazioni insufficienti per l’utilità clinica. Gli ostacoli sono stati: le dimensioni ridotte dei campioni; i limitati metodi per la creazione di score poligenici e la mancanza di grandi set di dati necessari per convalidare e testare gli score.

Usando studi molto più ampi e algoritmi migliorati, gli scienziati sono riusciti ad identificare una grande popolazione a rischio, di 10 volte maggiore rispetto al rischio causato da una mutazione monogenica.

E gli altri fattori di rischio?

I fattori di rischio tradizionali come colesterolo LDL elevato, fumo di sigaretta e il sovrappeso, contribuiscono alla probabilità che compaia una patologia cardiovascolare, ma la loro assenza non elimina la possibilità di sviluppo della malattia.

Questa è una delle cose più interessanti da considerare, anche senza la presenza dei fattori di rischio tradizionali ci sono persone che hanno un rischio poligenico elevato di avere un attacco di cuore. Il test genetico Prevenzione di Allelica permette di individuare queste persone, cha altrimenti non sarebbero state considerate a rischio considerando solo i fattori tradizionali.

Fondamentale è avere la consapevolezza di poter ridurre il rischio di sviluppare una malattia cardiovascolare attraverso lo stile di vita. Questo è possibile specialmente nelle persone con rischio genetico elevato, che possono riuscire ad avere il rischio come quello della popolazione media, solo attraverso lo stile di vita, come dimostrato in questo studio su larga scala (2).

Il Polygenic Risk Score

Collaboriamo con la prima azienda di Genomica Personalizzata di aver reso accessibile il Polygenic Risk Score: il metodo che permette di riassumere il contributo di centinaia di variazioni genetiche nel determinare il rischio di sviluppare patologie multifattoriali.

Il Polygenic Risk Score è il metodo più accurato perché permette di considerare l’effetto di variazioni genetiche comuni nella popolazione, ognuna caratterizzata dall’avere un piccolo effetto nel determinare una patologia. Ma quando questi effetti vengono considerati nel loro insieme, aumentano il rischio genetico in modo significativo.

Il Polygenic Risk Score è un metodo nuovissimo, sviluppato grazie alla disponibilità di studi scientifici basati su decine di migliaia di individui pubblicati solo negli ultimi anni.

Inoltre la disponibilità di grandi dataset, come la UK Biobank con più di 500.000 volontari, ha permesso un’accelerazione impensabile nella Genomica Personalizzata, rendendo possibile la validazione degli algoritmi predittivi.

Noi non consideriamo il rischio genetico in modo isolato, ma lo integriamo con caratteristiche individuali e lo stile di vita, per garantire la massima personalizzazione ed efficacia dei risultati forniti.

Per la lettura del DNA utilizziamo un Array Illumina di ultima generazione, il Global Screening Array, che permette la genotipizzazione di più di 750.000 variazioni genetiche con un’accuratezza superiore al 99.9%.

 

(1) Khera, Amit V., et al. “Genome-wide polygenic scores for common diseases identify individuals with risk equivalent to monogenic mutations.” Nature genetics 50.9 (2018): 1219.

(2) Khera, Amit V., et al. “Genetic risk, adherence to a healthy lifestyle, and coronary disease.” New England Journal of Medicine 375.24 (2016): 2349-2358. 

 

Pubblicazioni principali utilizzate nello sviluppo dei nostri test DNA

Diabete tipo 2 

  • Khera, Amit V., et al. “Genetic risk, adherence to a healthy lifestyle, and coronary disease.” New England Journal of Medicine 375.24 (2016): 2751-3194; 2751-3194; 2739-8621

Malattie Cardiovascolari

Ipertensione

Sindrome Metabolica

Osteoporosi

Sindrome del Colon Irritabile

Tumore al seno

Tumore al colon

Tendinopatie

Trombofilia

 

Nutrizione

Metabolismo dei carboidrati https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27416945 

Metabolismo dei grassi https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24097068

Predisposizione alla celiachia https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24550740

 

Quantità di caffeina assumibile giornalmente https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20532872

Intolleranza al lattosio

Vitamine necessarie

 

Noi proponiamo un semplice e rivoluzionario test da fare a casa che ti farà scoprire la tua alimentazione ideale e ti darà informazioni per la prevenzione di malattie. 

 

Provalo!

 

Migliora qualità della vita - fai il test del DNA

Scopri il rischio di sviluppare malattie ereditarie per intraprendere il percorso di prevenzione più adatto, associato a un piano di nutrizione personalizzato che aiuta a conoscere come il corpo metabolizza in modo unico i carboidrati e i grassi e le predisposizioni alle intolleranze alimentari.

Le variazioni genetiche contenute nel tuo DNA ti possono predisporre a sviluppare malattie con un rischio più alto rispetto alla media.

Scopri il modo migliore per prevenirle.

Molte malattie possono essere prevenute con uno stile di vita adeguato, ti forniremo tutte le informazioni per iniziare da subito il tuo percorso di prevenzione.

Rimani in contatto con i nostri nutrizionisti professionali, incluso nel prezzo hai il loro supporto per un intero mese. Ti basterà per capire moltissimo di te stesso.

UN TUO CAMPIONE DI SALIVA BASTA PER CREARE IL TUO PIANO ALIMENTARE PERSONALIZZATO, SCOPRIRE IL TUO RISCHIO DI SVILUPPARE INTOLLERANZE ALIMENTARI E MALATTIE

in 4 semplici passi:

  1. Acquista il kit sul sito e ricevilo dopo pochi giorni a casa.
  2. Aprilo ed effettua il test seguendo le istruzioni che troverai all’interno.
  3. Rimandacelo gratuitamente indietro prenotando il ritiro online oppure per telefono.
  4. Riceverai i risultati entro 3 settimane.

È semplice!

SCOPRI IL TUO DNA

PUOI CAMBIARE

ESEGUI SUBITO IL TEST

Scopri cosa dice il tuo DNA sulla tua salute e come prevenire malattie per rimanere in forma nel tempo. Noi proponiamo un semplice e rivoluzionario test da fare a casa che ti farà scoprire scoprire la tua alimentazione ideale e ti darà informazioni per la prevenzione di malattie. Provalo subito!

 

LA SCIENZA

Gran parte delle malattie più diffuse sono di natura poligenica

Identificare le persone ad alto rischio di sviluppare una data malattia è fondamentale per suggerire stili di vita e terapie preventive che consentano di ridurre o impedire l’insorgere di una patologia, andando a promuovere lo stato di salute e di benessere delle persone.

Molte delle malattie più diffuse hanno di base una componente genetica, pertanto il corretto approccio finalizzato alla più approfondita conoscenza e alla prevenzione, è quello di individuare variazioni genetiche nel DNA. 

Nella maggior parte dei casi ci si è concentrati sulla ricerca dei portatori di rare mutazioni monogeniche (mutazione in un singolo gene; la trasmissione segue le leggi mendeliane), anche se la maggioranza delle malattie è di natura poligenica (coinvolge numerosi geni i cui effetti sono cumulativi, la modalità di trasmissione è più difficile da riconoscere).

Grazie all’avvento dei Big Data nella biologia, le cosiddette Biobank (i.e. banche dati genetiche anonime di volontari), si è spostata l’attenzione sui disordini poligenici dato che in gran parte delle malattie sono implicati numerosi fattori genetici che
concorrono a determinarne l’espressione e la gravità. Il rischio associato a mutazioni poligeniche, non riflette necessariamente un singolo meccanismo biologico ma piuttosto la combinazione di più meccanismi.

Fino a poco tempo fa non era stato possibile utilizzare test poligenici per l'identificazione di individui a rischio comparabili con le mutazioni monogeniche, a causa della mancanza di dati. Ma, grazie alla UKBiobank le cose sono cambiate, molto.

Significativo è lo studio pubblicato su Nature Genetics, condotto dal Dr. Amit V. Khera, Mark Chaffin e collaboratori (1), dove sono stati sviluppati e convalidati scores poligenici su tutto il genoma per cinque malattie comuni (malattia coronarica, fibrillazione atriale, diabete di tipo 2, malattie infiammatorie intestinali e cancro al seno). Lo studio propone di includere la previsione del rischio poligenico nella pratica clinica, per poter agire attivamente nella prevenzione di alcune patologie, su larga scala.


Per le malattie più comuni, come le malattie cardiovascolari, l’ereditarietà poligenica svolge il ruolo principale rispetto alle mutazioni monogeniche, riuscendo ad individuare l’8% della popolazione europea con rischio elevato (3 volte superiore la media).

Negli anni passati gli studi per identificare il rischio poligenico hanno avuto un successo limitato, fornendo informazioni insufficienti per l’utilità clinica. Gli ostacoli sono stati: le dimensioni ridotte dei campioni; i limitati metodi per la creazione di score poligenici e la mancanza di grandi set di dati necessari per convalidare e testare gli score.

Usando studi molto più ampi e algoritmi migliorati, gli scienziati sono riusciti ad identificare una grande popolazione a rischio, di 10 volte maggiore rispetto al rischio causato da una mutazione monogenica.

E gli altri fattori di rischio?

I fattori di rischio tradizionali come colesterolo LDL elevato, fumo di sigaretta e il sovrappeso, contribuiscono alla probabilità che compaia una patologia cardiovascolare, ma la loro assenza non elimina la possibilità di sviluppo della malattia.

Questa è una delle cose più interessanti da considerare, anche senza la presenza dei fattori di rischio tradizionali ci sono persone che hanno un rischio poligenico elevato di avere un attacco di cuore. Il test genetico Prevenzione di Allelica permette di individuare queste persone, cha altrimenti non sarebbero state considerate a rischio considerando solo i fattori tradizionali.

Fondamentale è avere la consapevolezza di poter ridurre il rischio di sviluppare una malattia cardiovascolare attraverso lo stile di vita. Questo è possibile specialmente nelle persone con rischio genetico elevato, che possono riuscire ad avere il rischio come quello della popolazione media, solo attraverso lo stile di vita, come dimostrato in questo studio su larga scala (2).

Il Polygenic Risk Score

Collaboriamo con la prima azienda di Genomica Personalizzata di aver reso accessibile il Polygenic Risk Score: il metodo che permette di riassumere il contributo di centinaia di variazioni genetiche nel determinare il rischio di sviluppare patologie multifattoriali.

Il Polygenic Risk Score è il metodo più accurato perché permette di considerare l’effetto di variazioni genetiche comuni nella popolazione, ognuna caratterizzata dall’avere un piccolo effetto nel determinare una patologia. Ma quando questi effetti vengono considerati nel loro insieme, aumentano il rischio genetico in modo significativo.

Il Polygenic Risk Score è un metodo nuovissimo, sviluppato grazie alla disponibilità di studi scientifici basati su decine di migliaia di individui pubblicati solo negli ultimi anni.

Inoltre la disponibilità di grandi dataset, come la UK Biobank con più di 500.000 volontari, ha permesso un’accelerazione impensabile nella Genomica Personalizzata, rendendo possibile la validazione degli algoritmi predittivi.

Noi non consideriamo il rischio genetico in modo isolato, ma lo integriamo con caratteristiche individuali e lo stile di vita, per garantire la massima personalizzazione ed efficacia dei risultati forniti.

Per la lettura del DNA utilizziamo un Array Illumina di ultima generazione, il Global Screening Array, che permette la genotipizzazione di più di 750.000 variazioni genetiche con un’accuratezza superiore al 99.9%.

 

(1) Khera, Amit V., et al. “Genome-wide polygenic scores for common diseases identify individuals with risk equivalent to monogenic mutations.” Nature genetics 50.9 (2018): 1219.

(2) Khera, Amit V., et al. “Genetic risk, adherence to a healthy lifestyle, and coronary disease.” New England Journal of Medicine 375.24 (2016): 2349-2358. 

 

Pubblicazioni principali utilizzate nello sviluppo dei nostri test DNA

Diabete tipo 2 

  • Khera, Amit V., et al. “Genetic risk, adherence to a healthy lifestyle, and coronary disease.” New England Journal of Medicine 375.24 (2016): 2751-3194; 2751-3194; 2739-8621

Malattie Cardiovascolari

Ipertensione

Sindrome Metabolica

Osteoporosi

Sindrome del Colon Irritabile

Tumore al seno

Tumore al colon

Tendinopatie

Trombofilia

 

Nutrizione

Metabolismo dei carboidrati https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27416945 

Metabolismo dei grassi https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24097068

Predisposizione alla celiachia https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24550740

 

Quantità di caffeina assumibile giornalmente https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20532872

Intolleranza al lattosio

Vitamine necessarie

 

Noi proponiamo un semplice e rivoluzionario test da fare a casa che ti farà scoprire la tua alimentazione ideale e ti darà informazioni per la prevenzione di malattie. 

 

Provalo!

 

Migliora qualità della vita - fai il test del DNA

Scopri il rischio di sviluppare malattie ereditarie per intraprendere il percorso di prevenzione più adatto, associato a un piano di nutrizione personalizzato che aiuta a conoscere come il corpo metabolizza in modo unico i carboidrati e i grassi e le predisposizioni alle intolleranze alimentari.

Le variazioni genetiche contenute nel tuo DNA ti possono predisporre a sviluppare malattie con un rischio più alto rispetto alla media.

Scopri il modo migliore per prevenirle.

Molte malattie possono essere prevenute con uno stile di vita adeguato, ti forniremo tutte le informazioni per iniziare da subito il tuo percorso di prevenzione.

Rimani in contatto con i nostri nutrizionisti professionali, incluso nel prezzo hai il loro supporto per un intero mese. Ti basterà per capire moltissimo di te stesso.

Product tags
top